BREAKING NEWS

07/06/14

Investimenti immobiliari, a Monaco di Baviera la domanda supera l'offerta

Hai già visitato la nostra pagina Facebook? Clicca qui e diventa nostro fan


Il Sole 24 Ore, in un articolo pubblicato online, analizza lo studio "Knight Frank" condotto dall' European Cities Revie mirato a comparare il  mercato degli immobili di lusso nelle maggiori cittá europee. Lo scopo è sia quello di fare un bilancio sugli effetti della crisi, sia per valutare le prospettive future.
Si scopre che nel 2014 saranno tre le città europee di punta con un miglioramento dell'economia che sará riflesso in un mercato immobiliare dinamico: Roma, Londra e Monaco di Baviera.


Alla luce dei dati, la risposta é chiara: "L'aumento della ricchezza sará piú rapido in Asia e in America Latina, ma il fascino del mercato immobiliare di lusso nella vecchia Europa, dovuto alla storia, alla cultura, al clima e all'architettura, continuerá a rendere le cittá europee la destinazione preferita dei ricchi del mondo".

Nel prossimo decennio Monaco di Baviera registrerá il maggiore aumento nel numero di residenti ultra-ricchi, i cosiddetti ultra-high-net-worth-individuals, pari al 48%.

L'EFFETTO DELLA  CRISI - Secondo Everett-Allen: "I prezzi di immobili di lusso parigini a 12-15mila euro al mq sono un buon affare, soprattutto se confrontati con Londra o Monaco dove i prezzi oscillano tra i 30 e i 35mila euro al mq." Solo Vienna, tra le grandi cittá europee, era rimasta immune alla crisi finanziaria con prezzi che non sono mai scesi ma sono invece aumentati costantemente a un ritmo medio del 5% all'anno. Due delle grandi vittime della crisi, Madrid e Dublino, che durante la crisi avevano subìto crolli del 45-55%, lo scorso anno hanno invece registrato una rapida ripresa che dovrebbe continuare.

LA DOMANDA SUPERA L'OFFERTA - Un'altra caratteristica che unisce le cittá europee é l'elevata percentuale di acquirenti stranieri. Monaco e Venezia registrano il maggiore numero di compratori dall'estero, oltre il 70%.

Secondo Knight Frank il numero di ricchi interessati a un investimento immobiliare aumenterá in modo sostanziale, mentre il numero di case di lusso disponibili resterá limitato. "Dopo sei anni di mercato rallentato ora c'é una buona disponibilitá di immobili, - spiega Everett-Allen. – Però, al di fuori di Londra dove c'é molta attivitá sia in corso che pianificata, nelle altre cittá europee come Parigi, Monaco o Vienna non ci sono molti progetti edilizi in fase di costruzione ora o nel prossimo futuro."

Posta un commento

AVVERTENZE: I commenti contenenti spam saranno rimossi.
[ Per contattare lo staff di BuongiornoMonaco scrivi a buongiornomonaco@gmail.com ]

 
Copyright © 2016 Buongiorno Monaco - Il portale per gli italiani a Monaco di Baviera Tutti i diritti riservati -