E' morto Gurlitt, il custode del "tesoro di Hitler".

Hai già visitato la nostra pagina Facebook? Clicca qui e diventa nostro fan
Il collezionista d'arte, saltato agli onori della cronaca per le innumerevoli opere d'arte rinvenute a casa sua e appartenenti al cosiddetto "tesoro nazi", è morto all'età di 81 anni, nella sua casa a Schwabing.

Cornelius Gurlitt aveva ereditato dal padre Hildebrand  e custodiva nel suo appartamento di Monaco e in una casa a Salisburgo, un patrimonio inestimabile. Una raccolta di capolavori scoperta solo alla fine del 2012 e molti dei quali erano stati trafugati dai nazisti agli ebrei.

Gurlitt aveva da poco subito un intervento al cuore, in seguito al quale aveva chiesto di tornare presto a casa dove, il 5 maggio, è deceduto.