Inoltre, anche un bambino di uno dei 7 pazienti già colpiti dal coronavirus era risultato positivo alla nuova malattia polmonare. 

La società aveva subito test approfonditi nei giorni scorsi dopo che un dipendente era stato infettato da un collega cinese.