Coronavirus, la Baviera ordina il "lockdown" per due settimane: chiuse tutte le attività aperte al pubblico


 Le autorità della Baviera, il più grande Land tedesco, hanno ordinato il lockdown per far fronte all'emergenza del coronavirus: lo ha reso noto il governo locale. Si tratta del primo Land a farlo.


Secondo il provvedimento sarà possibile uscire di casa solo per fare acquisti indispensabili, andare in farmacia o dal medico, aiutare persone bisognose, visitare il proprio partner o per fare sport. Le attività fisiche saranno consentite però solo da soli o al massimo in coppia con persone del proprio gruppo famigliare. 

Sono previste multe fino a 25.000 euro per chi non rispetta le regole (LEGGI IL TESTO DEL DECRETO TRADOTTO IN ITALIANO

Domenica 22 marzo, come è noto, la cancelliera Angela Merkel ed i governatori dei Land si consulteranno per decidere un'eventuale estensione di queste misure a tutta la Germania. 


Le misure per la messa in sicurezza della popolazione sono state comunicate nel corso di una conferenza stampa tenutasi stamattina 20 marzo 2020, nella quale il governatore bavarese, Markus Söder, ha annunciato le imminenti azioni di salvaguardia che il governo dello Stato libero si impegnerà a far rispettare.

I ristoranti chiuderanno da subito e per due settimane. L'opinione pubblica, d'altronte, riteneva un controsenso tenere i ristoranti aperti  (seppur mezza giornata) in un momento come questo dove è indispensabile mantenere le distanze tra un cliente e l'altro e uscire solo per casi di necessità : andare al mangiare al ristorante non rappresentava per nessuno un caso di assoluta necessità. 

Cosa si potrà fare e cosa no? 


I ristoranti saranno tutti chiusi da domani, ma sono consentiti i take-away, il drive-in e le consegne a domicilio. 
Anche i parrucchieri, i negozi di ferramenta e i articoli di giardinaggio saranno chiusi.
Le banche e i supermercati resteranno aperti: non ci sono problemi di forniture e non occorre affrettarsi per fare acquisti. 
Proibite le visite negli ospedali, case di cura e strutture per anziani. Solo in caso di morte i parenti potranno essere visitati.
In caso di nascita, sono permesse solo le visite dei papà.
Tutti possono recarsi al lavoro. 
Chiunque può andare dal dottore, ma occorre telefonare prima per evitare viaggi a vuoto e sovraffollamento. 

Sono espressamente vietati gli assembramenti in luoghi pubblici. La Polizia controllerà assiduamente parchi e luoghi aperti al pubblico per verificare ne non ve ne siano. 
La preghiera è quella di limitare le uscite al minimo indispensabile. Le uscite dovranno essere motivate in caso di fermo delle Polizia.
Nuova Vecchia
Coronavirus a Monaco di Baviera
(dati aggiornati al 01.04.2020)
CASI POSITIVI: 2.926 GUARITI: 487 DECEDUTI: 9