Coronavirus, restrizione alle uscite in Baviera: il testo del decreto tradotto in italiano



Avviso del Ministero della Salute della Baviera (Bayerischen Staatsministeriums für Gesundheit und Pflege) del 20 marzo 2020.  (Qui versione integrale, in tedesco)


1. Tutti sono incoraggiati a ridurre al minimo indispensabile i contatti fisici e sociali con altre persone al di fuori della propria famiglia. Ove possibile, deve esserci una distanza minima di 1,5 m tra due persone.

2. Sono vietate le attività di gastronomia di ogni tipo. E' permessa la consegna a domicilio. 

3. Sono vietate le visite: 
a) presso ospedali e strutture di prevenzione e riabilitazione in cui vengono fornite cure mediche paragonabili a quelle degli ospedali. E' fatta eccezione per i reparti di maternità e pediatria per parenti più stretti e reparti palliativi e ospizi,
b) strutture di cura completamente ospedaliere
c) Strutture per le persone con disabilità in cui l'assistenza  è fornita giorno e notte,
d) Comunità di pazienti ambulatoriali
e) case di riposo e residenze per anziani.

4. Lasciare il proprio appartamento è consentito solo se sussistono validi motivi.

5. Buone ragioni per lasciare il proprio appartamento sono in particolare:
a) l'esercizio di attività professionali, recarsi a lavoro
b) l'uso di servizi di assistenza medica e veterinaria (ad es. visita di un medico, cure mediche; donazioni di sangue sono espressamente consentite) nonché di parenti in visita di professioni di aiuto, nella misura in cui ciò è urgentemente necessario dal punto di vista medico (ad es. psicofisioterapisti),
c) recarsi al supermercato, in farmacia, negozi di forniture mediche, ottici, audioprotesisti, banche e sportelli bancomat, ufficio postale, stazioni di servizio, officine di riparazione auto, tintorie e simili.  
d) visitare i partner, gli anziani, i malati o le persone con disabilità (al di fuori delle strutture) e esercitare la custodia nella rispettiva area privata
e) accompagnare le persone bisognose di sostegno e minori,
f) accompagnare le persone in fin di vita e i funerali nella cerchia familiare più vicina
g) sport ed esercizio fisico all'aria aperta, tuttavia, solo da solo o con i membri della propria famiglia e senza formazione di altri gruppi 
h)  uscire con il proprio animale domestico nelle vicinanze del proprio domicilio. 

6. La polizia è tenuta a verificare il rispetto della restrizione di uscita. In caso di controllo, i motivi pertinenti devono essere motivati ​​dall'interessato.

7. Una violazione di questo ordine generale può essere punita come reato amministrativo ai sensi della Sezione 73 (1a) n. 6 della legge sulla protezione delle infezioni.
8. Ulteriori istruzioni delle autorità sanitarie locali rimangono inalterate.
9. Il presente decreto generale è immediatamente esecutivo, entra in vigore il 21 marzo 2020, 00:00 e scade il 3 aprile 2020. Le restrizioni di uscita termineranno il 3 aprile 2020, a mezzanotte.

PERCHE' QUESTE MISURE DRASTICHE? 
Il nuovo virus corona SARS-CoV-2 pone enormi sfide per la società e il sistema sanitario. Vi è una situazione molto dinamica e grave in tutto il mondo, in Germania e Baviera, con un forte aumento del numero di casi nel giro di pochi giorni. 

L'11 marzo 2020, l'Organizzazione mondiale della sanità ha classificato la diffusione del virus e della malattia da esso causata, COVID-19, come una pandemia.

Il rischio complessivo per la salute della popolazione in Germania è attualmente valutato come elevato. COVID-19 è molto contagioso. Le persone anziane in particolare e quelle con malattie di base preesistenti potrebbero morire a causa della malattia. 
Poiché al momento non sono disponibili né vaccinazioni né terapie specifiche, è necessario prendere tutte le misure per ritardare l'ulteriore diffusione del virus. 

L'obiettivo è ridurre l'onere complessivo per il sistema sanitario rallentando il tasso di infezione, evitare picchi di carico e garantire assistenza medica. Il governo statale ha già avviato numerose misure a tal fine.

Le autorità competenti possono obbligare le persone a non lasciare il luogo in cui si trovano o a non entrare in determinati luoghi fino a quando non siano state prese le necessarie misure di protezione.

Possono farlo per tali motivi: 

A 1.: 
L'ampia riduzione o limitazione dei contatti sociali nelle aree pubbliche e private contribuisce in modo decisivo a ridurre la trasmissione del nuovo coronavirus SARS-CoV-2 nella popolazione. 

Al fine di impedire la rapida diffusione del virus corona, tutti gli esercizi di ristorazione devono essere chiusi, ad eccezione della consegna dei pasti da asporto e dei servizi di consegna. 

A causa del regolare scambio di bevande e pasti non confezionati tra camerieri e ospiti, gli esercizi di ristorazione comportano un rischio maggiore di trasmissione del coronavirus. 
Inoltre, in quanto luoghi di incontro tra le persone, presentano un rischio maggiore di essere infettati

Al fine di proteggere gli ammalati, la visita alle strutture deve essere completamente vietata. In questo modo, anche il rischio di malattie per il personale medico e assistenziale sarà ridotto. 

Le restrizioni di uscita sono indispensabili per contenere il processo di infezione. Lasciare l'appartamento è consentito solo se esistono motivi validi. L'esistenza di questi motivi deve essere dimostrata da controlli di polizia.

Le violazioni vengono applicate come reati amministrativi con una multa fino a 25.000 euro
Nuova Vecchia