Coronavirus, Söder: "Comportamenti responsabili o attueremo Ausgangssperre"


Il governatore della Baviera, Markus Söder, ha tenuto stamani una conferenza stampa in cui ha parlato ai bavaresi delle misure di restrizione alla vita pubblica intraprese per salvaguardare la salute dei cittadini - tutti - dal Coronavirus. 

Il governatore ha precisato che la situazione che si sta verificando in alcuni punti delle Baviera, Monaco compresa, non è di quelle più incoraggianti. Il numero delle vittime continua a salire e la diffusione del virus è sempre più veloce.

Per questo, la settimana scorsa, sono state annunciate delle misure ben chiare che avrebbero dovuto rallentare la diffusione del COVID-19:  chiusura delle scuole, dei bar, delle piscina, cinema, divieto di manifestazioni nei luoghi pubblici...

Söder ha detto che serve la "responsabilità di tutti" per fare in modo che queste misure si rivelino efficaci. Non aiutano sicuramente le scene che si sono viste nei giorni scorsi di gente che voleva godersi i primi raggi di sole all'Englischen Garten o lungo l'Isar: un comportamento che lo stesso governatore ha deciso di censurare, annunciando misure più restrittive, come la "Ausgangssperrre" di cui tanto si parla in questi giorni. 

Il "divieto di uscire", ha detto Söder ha detto che è una misura estrema, che lo Stato Libero della Baviera non vorrebbe mai intraprendere, ma bisogna capire che non se ne potrà fare a meno se  continueranno a verificarsi comportamenti che non vanno nella salvaguardia della salute pubblica.

In particolare il governatore ha pregato di uscire di casa solo per necessità di salute, per andare dal medico, per andare a fare la spesa o andare e tornare dal lavoro. 

Non ha senso recarsi in coppia al supermercato e non rispettare le distanze poichè questo comporta un rischio maggiore di contagio.

Nonostante molte persone, tra cui i giovani, si sentano in buono stato di salute, è possibile che siano portatori del virus e altamente contagiosi.




Nuova Vecchia