Coronavirus, Trump vuole acquistare il vaccino dalla Germania in esclusiva per gli Usa


Secondo il domenicale di "Die Welt", la Casa Bianca avrebbe offerto somme notevolissime per accaparrarsi un potenziale vaccino al quale stanno lavorando ricercatori tedeschi. 

La ricerca sul vaccino per il coronavirus sta scatenando una feroce guerra commerciale tra Germania e gli Stati Uniti che rischia di avere pesanti ripercussioni politiche. 

L'azienda farmaceutica tedesca CureVac, che opera a stretto contatto con l'istituto pubblico di ricerca Paul-Ehrlich-Institut e sta lavorando a un vaccino contro il coronavirus, avrebbe rifiutato una generosissima offerta di Donald Trump.

ll presidente americano avrebbe messo sul tavolo una somma enorme - il quotidiano Welt parla di un miliardo di euro - per accaparrarsi azienda e ricercatori, e tenersi il vaccino in esclusiva per gli Stati Uniti

Una proposta immonda in tempi di pandemia, che il top manager Christof Hettich ha respinto con parole nette: "Vogliamo sviluppare un vaccino per tutto il mondo e non per singoli Paesi". Ma secondo il quotidiano berlinese, il governo Merkel avrebbe condotto nell'ultimo periodo colloqui serrati con l'azienda, alla quale avrebbe anche fatto una controfferta. 

Berlino sarebbe attualmente allarmata per il tentativo massiccio dell'Amministrazione Trump di fare shopping di know how farmaceutico e ricercatori in Germania. E fonti governative hanno spiegato al quotidiano che occorra considerare imprese farmaceutiche così importanti una questione di sicurezza nazionale - un dettaglio che consentirebbe al governo di bloccarne l'acquisto.




Nuova Vecchia