Coronavirus e sussidi sociali: informazioni utili per gli italiani in Germania


Ecco alcune preziose informazioni per aiutare tutti gli italiani che vivono in Germania durante l'emergenza Coronavirus.  In collaborazione con Ital- Uil Germania e Comites Dortmund. 
. Gli appuntamenti già fissati per una data successiva all’inizio dell’emergenza Corona Virus e che prevedevano per l’utenza di presentarsi presso gli uffici dell’agenzia del lavoro, non si devono disdire, nè telefonicamente, nè per email. La revoca degli appuntamenti e la mancata presentazione presso gli uffici non sarà pertanto sanzionata.
2 . Sono sospesi tutti i termini di scadenza per la consegna o spedizione della documentazione richiesta, già comunicati prima dell’emergenza. Eventuali modifiche riguardanti questa direttiva straordinaria, saranno comunicate tempestivamente.
3 . Il pagamento delle prestazioni sociali (ALG II) così come del „Kindergeld“ e „Kinderzuschlag“ non subirà alcun cambiamento e sarà garantito regolarmente.
4 . Le domande (anche di rinnovo) per la disoccupazione (ALG) e gli aiuti sociali (ALG II), Kindergeld o Kinderzuschlag e qualsiasi altra comunicazione di variazioni, potranno essere scaricate dal sito dell’agenzia del lavoro e una volta compilate inviate o per posta o imbucate nella cassetta delle lettere del vostro Job Center di competenza.
Le domande potete anche farle online:
Per la disoccupazione:
http://www.arbeitsagentur.de/antrag-arbeitslosengeld
Per il sussidio sociale (ALG II)
https://www.arbeitsagentur.de/antrag-arbeitslosengeld2
Utilizzando il seguente link sarà inoltre possibile ottenere supporto online a seconda della vostra richiesta
https://www.arbeitsagentur.de/eservices
5. Nel caso di richieste e domande urgenti cosí come la notifica al Job Center o all’agenzia del lavoro del vostro licenziamento o cessazione dell’attività lavorativa può essere annunciata telefonicamente selezionando il seguente numero: 0800 45555 23

In seguito alla vostra comunicazione, riceverete i moduli per fare la richiesta di disoccupazione (ALG) oppure per il sussidio sociale (ALG II).

6. Gli uffici del Job Center e dell’agenzia del lavoro non sono aperti al pubblico. Non ha pertanto alcun senso insistere davanti all’edificio per poter entrare.

7. Il certificato di lavoro (Arbeitsbescheinigung) si può scaricare online, oppure se giá compilato dal datore di lavoro, lasciarlo nella cassetta postale fuori dagli edifici dei Job Center. Ricordate di indicare sempre il vostro numero BG (Bedarfgemeinschaft)

Accesso semplificato alle prestazioni sociali

In considerazione dei provvedimenti messi in atto per contenere il contagio da corona virus, l’ufficio del lavoro, il Job Center e la Cassa Famiglia hanno deciso di semplificare l’accesso alle prestazioni sociali.

FAMILIENKASSE:

Supplemento sugli assegni famigliari (Kinderzuschlag)
  • sostenere, per mezzo del supplemento sugli assegni familiari (Kinderzuschlag), le famiglie aventi un reddito basso, i lavoratori in cassa integrazione (Kurzarbeit) e i beneficiari di indennitá di disoccupazione;
  • per semplificare il disbrigo della domanda dell’assegno familiare supplementare (Kinderzuschlag), sarà sufficiente allegare alla domanda solo l’ultima busta paga ricevuta dal datore di lavoro;
  • per sostenere la categoria di famiglie sopraindicate è prevista inoltre, in via eccezionale e non riproponibile, una proroga del supplemento dell’assegno familiare calcolato in base alla fascia più alta dell’importo.
  • Info: https://www.arbeitsagentur.de/familie-und-kinder/notfall-kiz

JOB CENTER – SOZIALAMT

Sussidio sociale (ALG II e Grundsicherung)
Per la durata di tempo dal 01 marzo al 30 giugno 2020:
  • La verifica del patrimonio, cioè dei beni privati viene provvisoriamente sospesa;
  • Le spese effettive per l’affitto e il riscaldamento vengono elargite pienamente;
  • Facilitazioni nella considerazione dei redditi derivanti da prestazioni lavorative o di altro genere qualora sia necessaria una definizione provvisoria della prestazione sociale;
  • Il rinnovo del sussidio sociale (ALG II o Grundsicherung) da presentare ai Jobcenter o al Sozialamt verrà prorogato anche in mancanza di domanda scritta (Weiterbewilligungsantrag).
INDENNITÀ PER I GENITORI PER ACCUDIRE I FIGLI (Lohnersatz bei Kinderbetreuung)
Viene introdotta un’indennità in caso di mancato guadagno, in cui i genitori, a causa della chiusura di scuole e asili, non possano lavorare e debbano occuparsi a casa dei figli fino ad un’età massima di 12 anni.
Il presupposto che dovrà essere soddisfatto per poter fare richiesta di indennità è che i genitori non possano garantire l’accudimento dei propri figli nè con un’assistenza d’urgenza messa a disposizione dal datore di lavoro nè con l’altro genitore nel caso di coppie separate o divorziate. L’assistenza da parte dei nonni non sarà richiesta e presa in considerazione per ottenere l’indennitá.
Nella legge sulla protezione contro le infezioni (Infektionsschutzgesetz) è stata introdotta l’indennitá per accudire i figli in caso di mancato guadagno.
La mancanza di guadagno non sussiste se ci sono altre possibilità temporanee onde evitarlo, come per esempio lo smaltimento di ore di straordinari accumulate o la cassa integrazione. L’indennità per accudire i figli in questa situazione particolare è pari al 67% dello stipendio netto e viene pagata per un massimo di sei settimane e limitata ad un importo mensile massimo di 2.016 €. Il pagamento viene fatto dal datore di lavoro che presenterà poi domanda di rimborso all’ente preposto (Landesbehörde). Questo non vale per i periodi in cui le scuole sarebbero comunque state chiuse per ferie scolastiche ed è limitata fino al 31.12.2020
AFFITTI

I proprietari di immobili non possono disdire in alcun modo un contratto d’affitto nel caso in cui gli affittuari non siano in grado di pagare l’affitto a cause delle contingenze dovute alla crisi coronavirus. Fino al 25 marzo un proprietario di locali privati poteva notificare lo sfratto entro il terzo mese di mancato pagamento. Il nuovo decreto blocca la procedura di sfratto introducendo una dilazione di pagamento entro i 12 mesi successivi. Resta comunque l’obbligo da parte dell’affittuario di pagare l’affitto.
Presso il comune di residenza potete fare domanda di sussidio per l’affitto (Wohngeld) che come tutte le prestazioni sociali viene erogato prendendo in considerazione il reddito complessivo del nucleo famigliare. Il sussidio per l’affitto è un contributo che copre solo parzialmente il costo di locazione della casa.
Il governo federale comunica inoltre che i provvedimenti sopraelencati potranno essere prorogati, qualora necessario, fino al 31 dicembre 2020.
Nuova Vecchia