In Germania i medici di base protestano nudi contro il Coronavirus: "Mancano mascherine e protezioni"


I medici di base hanno protestato in Germania, spogliandosi e restando completamente nudi per sollevare l'attenzione sulla mancanza di mascherine, tute, guanti e materiale protettivo, con cui stanno facendo i conti da settimane, in piena emergenza Coronavirus. 

"La nudità deve simbolizzare che noi senza protezione siamo vulnerabili", spiega Ruben Bernau alla rivista specializzata "Aerzte Zeitung". 

È lui stesso poi a denunciare di essere ancora sprovvisto del necessario equipaggiamento contro il contagio, insieme al suo team. 

Le foto dei medici nudi sono rimbalzate su diversi siti tedeschi. A sentire le loro testimonianze, anche a Berlino, la forza del sistema tedesco non è riuscita a garantire la necessaria protezione ai sanitari attivi sul territorio. Anche reperire le mascherine è stato molto difficile. Oggi ne è arrivato un carico di 10 milioni dalla Cina: l'arrivo a bordo di un aereo della Bundeswehr a Lipsia ha avuto molta risonanza mediatica.
Nuova Vecchia