Coronavirus, nuovo focolaio a Garmisch-Partenkirchen


Il numero dei casi di Coronavirus è salito notevolmente nella località di Garmisch-Partenkirchen. A parlare sono i numeri: la cosiddetta incidenza di sette giorni (numero di casi per 100.000 abitanti entro una settimana) ha superato qui la soglia critica dei 50 casi. 

Immediati gli interventi. 

Per cercare di contenere la diffusione del virus, le autorità hanno emesso delle restrizioni di contatto che interessano, principalmente, ristoranti ed eventi privati. Come sottolinea il Süddeutsche Zeitung, da venerdì 11.09, tutti i ristoranti hanno l'obbligo di chiusura entro le ore 22. Per quanto riguarda gli eventi privati, all'interno di sale chiuse il numero massimo di partecipanti non deve superare le 50 persone, all'esterno 100.

A destare maggiore preoccupazione, è la difficoltà a risalire alla catena dei contatti delle persone risultate positive al Covid19. Secondo quanto dichiarato dall'ufficio distrettuale, la settimana scorsa ci sarebbero state "visite di persone altamente infette in diversi ristoranti" di Garmisch-Partenkirchen e per questo motivo, si temono numerosi contagi, a molti dei quali, sarà difficile risalire. Sembrerebbe che la nuova ondata di infezioni sia da ricollegare ad una giovane donna infetta che, sempre secondo un portavoce del distretto, "pensava di doversi divertire nonostante i sintomi" (dichiarazione raccolta dal quotidiano Bild).

In queste ore, le squadre investigative, stanno cercando di rintracciare persone infette che, in particolar mondo, hanno frequentato alcuni bar a Garmisch-Partenkirchen, martedì (08.09.) sera e chiedono la collaborazione dei cittadini.

Coloro i quali hanno visitato i bar/locali in questa località, martedì sera o prima, sono invitati a presentarsi alla hotline del dipartimento sanitario (08821 / 751-500) per sottoporsi al test. L'invito è rivolto prevalentemente ai giovani. Il centro prove di Garmisch-Partenkirchen è aperto anche sabato e domenica dalle 15:00 alle 20:00

Nuova Vecchia