Merkel: «Restrizioni non hanno funzionato. Adesso lockdown totale in Germania»



13.12.2020 - La Germania rischia di diventare "il caso in Europa", così ha spiegato ai cronisti il governatore bavarese Mark Söder in seguito alla riunione che si è tenuta stamattina con la cancelliera Angela Merkel e con i governatori degli altri Stati. «Stamattina - ha detto Söder - non ci sono state lunghe trattative sui dettagli, perché oggi la situazione è diversa. Il Coronavirus è fuori controllo». La pandemia «è una catastrofe», ha aggiunto, che sta provocando la più grande crisi da 50 anni a questa parte. 

LE MISURE NON HANNO FUNZIONATO - «Le misure stabilite il 2 novembre del non hanno agito a sufficienza», si assiste di nuovo ad un aumento dei casi di Covid «e una crescita esponenziale» del contagio. Lo ha detto Angela Merkel in conferenza stampa, dopo l’incontro con i Länder. «Sappiamo che il sistema sanitario è già molto affaticato — ha aggiunto —. Serve un’azione urgente». E ancora: «L’obiettivo resta che si torni alla possibilità di ricostruire le catene di contatto» e che si raggiunga di nuovo un’incidenza di massimo 50 nuovi casi su 100 mila abitanti in sette giorni. La cancelliera aveva convocato i governatori per annunciare l’istituzione di un lockdown totale in Germania a partire da mercoledì. «Il lockdown parziale, con bar e ristoranti chiusi ma scuole e negozi aperti — ha spiegato — non è sufficiente per riportare la situazione sotto controllo». 

 IL LOCKDOWN DURO - Si tratterà di un lockdown duro e si svilupperà tra il 16 dicembre e il 10 gennaio. Le chiusure riguarderanno i negozi — ma potranno restare aperti quelli che offrono generi alimentari, bevande, farmacie, sanitari, drogherie, ottici, benzinai, chioschi e lavanderie — nonché scuole e asili nido. E’ stato inoltre disposto il divieto di assembramenti all’aperto e, in vista del Capodanno, è stata vietata la vendita di fuochi d'artificio. La posizione della cancelliera è stata sostanzialmente condivisa dai governatori degli Stati.
Nuova Vecchia