BREAKING NEWS

NEWS

INFORMAZIONI

COSA VISITARE A MONACO

VIVERE A MONACO

15/06/18

Grande successo di Primark a Monaco: tremano gli altri negozi di abbigliamento

Primark ha aperto a Monaco di Baviera il 17 maggio 2018 e a distanza di un mese non si può fare a meno di notare come l'affluenza all'interno del megastore sito nel centro commerciale Pep (Neuperlach Zentrum) stia mettendo in ombra tutti gli altri negozi di abbigliamento presenti all'interno. 



E' venerdì 15 giugno 2018 e sono circa le 17 quando scegliamo di visitare Primark. Il suo successo si nota immediatamente una volta arrivati al cortile all'ingresso del centro commerciale: 1 busta su 2 nelle mani dei clienti che hanno appena fatto acquisti ha il logo "Primark". Quando entriamo nel centro commerciale non non si fatica a comprendere dove sia diretta la folla. 




Ma qual è il successo di Primark?
Grandissima offerta per uomo, donna e bambino, a prezzi che sembrano surreali. 
Una t-shirt da uomo in puro cotone a solo 1.10 €, abiti da donna a 7€. 
"Ho rifatto il mio guardaroba con 50 €" commenta soddisfatta una ragazza. 
"Non penso di andare a comprare altrove. Con questi prezzi, Primark mette gli altri negozi ko" - aggiunge un ragazzo che ha appena acquistato t-shirt, scarpe, uno zaino e un costume da bagno spendendo solo 20€. 

Primark terrorizza gli altri negozi di abbigliamento 

Nessuno è in grado di offrire così tanto ad un prezzo così basso. A Monaco di Baviera può farlo solo Primark. L'azienda irlandese ha affittato una vasta porzione del centro commerciale Pep solo dopo aver ottenuto unammodernamento dello stesso. All'interno del centro commerciale si vede ad occhio nudo come siano semi vuoti gli altri negozi di abbigliamento e come la clientela si diriga unicamente verso il megastore di abbigliamento low coast.  

Rientrando in metropolitana, quasi tutti hanno una busta di cartone in mano, con il logo azzurro di Primark. 








Made in Bangladesh. 
Le scritte "made in Bangladesh" non sembrano scoraggiare nessuno. Nessuno sembra interessarsi che in Bangladesh gli operatori del settore tessile sono sottopagati e arrivano guadagnano in media 35 dollari al mese. 

Una volta considerato troppo povero e irrilevante nell'economia mondiale, oggi lo stato asiatico nato nel 1971 dopo l'indipendenza dal Pakistan, invade i mercati europei e americani di magliette, camicie, pantaloni e biancheria intima. Il settore dell'abbigliamento rappresenta l'80 per cento dell'export del Bangladesh e garantisce un posto di lavoro a oltre tre milioni di persone.




Sono anni che i rappresentanti delle aziende che operano sul mercato mondiale dell'abbigliamento hanno chiesto alle autorità locali di incoraggiare un aumento dei salari per placare il diffuso malcontento, ma la risposta è stata negativa. 

Gli imprenditori del settore tessile che vanta circa 5 mila aziende,  hanno un peso politico rilevante perché finanziano generosamente le forze politiche. Perciò meglio non disturbarli e lasciare le lavoratrici e i lavoratori con stipendi da fame. 




13/06/18

Attenzione: sciopero dei mezzi pubblici a Monaco di Baviera


Il sindacato Verdi ha invitato i dipendenti del servizio dei trasporti pubblici di Monaco a scioperare giovedi 14 giugno 2018, dalle ore 4:00 alle 8:00.  Questo significa che i mezzi pubblici (Metropolitana, tram e bus) non viaggeranno per quattro ore e che i problemi nella circolazione si riscontreranno almeno fino a mezzogiorno. 

Le linee del tram 19 e 20 non sono interessate dallo sciopero, ma la MVG non può garantire la regolarità delle corse visto che non è chiaro il numero di autisti che prenderà parte allo sciopero.


Le linee S-bahn e i treni regionali non sono interessati dallo sciopero, ma è chiaro che nella giornata di domani si registreranno ritardi e sovraffollamenti. 


La raccomandazione della MVG, l'azienda dei trasporti pubblici di Monaco di Baviera, è di non utilizzare i mezzi pubblici almeno fino alle ore 12:00. 


09/06/18

10 cose che devi sapere se stai cercando casa a Monaco di Baviera


A Monaco di Baviera è così difficile trovare un appartamento, ma questo probabilmente lo sapete già.  
Ci sono cose però che è meglio sapere se state cercando casa. 

Ecco alcuni consigli per difendersi dalle truffe ed evitare di spendere soldi inutilmente. 




Per quanto il portale di annunci immobiliari sia affidabile, c'è da tenere presente che è proprio tramite questi portali che i truffatori cercano le potenziali vittime con tecniche  che diventano sempre più raffinate. 


Le vittime, tendenzialmente, sono gli stranieri da poco arrivati in città, che non conoscono bene le condizioni del mercato immobiliare a Monaco di Baviera o coloro che, sfiniti da continue e infruttuose ricerche, vogliono convincersi di aver trovato finalmente l'offerta giusta.

Tenete presente che a Monaco di Baviera un appartamento di 3 stanze, di nuova costruzione o recentemente ristrutturato, già ammobiliato, nel centro, vicino alle principali stazioni della metropolitana, a 700€ al mese, comprensivi di luce e spese accessorie, rappresenta sicuramente una truffa.


1. Prezzo troppo vantaggioso
Se il rapporto tra la metratura dell'appartamento e l'affitto è troppo sproporzionato, chiedersi dov'è l'amo. Può trattarsi anche di un vero annuncio ma per esempio, di un appartamento lontano km e km dalla zona che si vuole prendere in considerazione o un appartamento molto vecchio i cui i costi aggiuntivi non sono contemplati o una truffa.
Un valido strumento è rappresentato dalle stime ufficiali per la città di Monaco. Allo stato attuale (2018), l'affitto medio per un appartamento di 30 m2 è di 23,48 €/m2; di 60 m2 è 18,32€/m2, di 100 m2 è 18,19€/m2.


2. Foto perfette   
Camere, ambienti e decorazioni che sembrano (e con molta probabilità sono) prese da un prospetto pubblicitario di un Hotel. Se, poi, la descrizione non corrisponde per nulla o solo in parte a quanto si osserva, è una truffa.


3. Indirizzo falso 
Generalmente, l'indirizzo completo viene fornito dopo un primo contatto con chi ha postato l'annuncio. Verificare immediatamente (anche con l'aiuto del servizio Streetview di Google Maps) se l'indirizzo è il numero esistono veramente e se a questo corrisponde un appartamento/edificio piuttosto che una scuola, un negozio, una fabbrica...


4. Errori grammaticali 
Annuncio scritto in perfetto tedesco, ma la corrispondenza avviene in lingua inglese o al massimo con un tedesco zoppicante? Probabilmente l'annuncio non è stato scritto da un madrelingua, da una persona che abita realmente in città, oppure è stato redatto grazie ad un traduttore automatico. 


5. Mancanza di dettagli 
Chi sta inventando un'annuncio, avrà sicuramente difficoltà a fornire dettagli sia sulle "dotazioni" della casa, ad esempio, come sui prezzi e in particolare sulla differenza tra l'affitto mensile comprensivo e non comprensivo di spese. Quando i dettagli sono molto scarsi e anche tramite 


6. Mancanza di un referente
Se l'annuncio è postato da un "privato" qualunque, non vi è alcun dato e non è possibile neanche stabilire se di tratti di una società o di una persona, la faccenda diventa sospetta. 
Se invece, sono presenti dati, effettuare ricerche su Internet e provare a contattare il numero eventualmente fornito.


7. Storielle strappalacrime 
Alcuni truffatori puntano su storie strappalacrime per impietosire le vittime e renderle più vulnerabili alle eventuali truffe. Molti raccontano di malattie o di difficoltà economiche che li vedono costretti a mettere in affitto il loro appartamento ad un prezzo piuttosto basso rispetto alla media per fare in modo di affittarlo il prima possibile. 
Questa è sempre una truffa: non effettuate bonifici, non versate nessun anticipo e non fornite i vostri dati personali a nessuno. 


8. Le chiavi dell'appartamento 
Una delle storie più assurde raccontante è quella di una famiglia straniera che ha comprato casa per il proprio figlio (o figlia) per permettergli di studiare a Monaco. 
Una volta terminati gli studi, il figlio decide che non vuole restare nella capitale bavarese e quindi la famiglia  si ritrova con un appartamento di troppo. Ed è per questo che vogliono affittarlo, ma non essendo del posto chiedono un anticipo e spiegano che le chiavi dell'appartamento arriveranno tramite un corriere. 
Diffidate immediatamente e non effettuate alcun bonifico.

8. Non inviate i vostri documenti 
Non c'è alcun motivo per chiedere i vostri documenti prima di aver visionato un appartamento.  Molti documenti sono necessari, invece, al mondo della firma del contratto d'affitto o nel momento precedente in cui si è superata la prima fase di selezione e l'ultima parola al proprietario dell'immobile. In quel momento potrebbero chiedervi le ultime tre buste paga, un estratto del vostro conto, la "Schufa" (qui ti spieghiamo cos'è e come si ottiene) e i vostri documenti personali. 

9. I conti esteri  
Il proprietario di un appartamento potrebbe anche risiedere all'estero, ma affida sempre la gestione e la manutenzione del suo appartamento ad una società locale che si occuperà di tutto. Diffidate quindi di società con sede non in Germania e conti correnti esteri. 

10. Denunciare sempre le truffe 
Le vittime di truffa devono denunciare subito l'accaduto alla polizia. Nel caso in cui siano stati fatti trasferimenti di denaro, è raro che si recuperi quanto versato, ma non impossibile.  
State attenti!

02/06/18

CityRing, muoversi nel centro di Monaco con un bus


Dal 3 Giugno è attivo un nuovo servizio della MVG che permetterà ai viaggiatori di muoversi con più agilità a Monaco di Baviera e senza bisogno di effettuare cambi per raggiungere le mete desiderate, nel centro della città.


La nuova "Ringbuslinie" offre, infatti, collegamenti diretti tra Hauptbahnhof, Goetheplatz, Kolumbusplatz, Silberhornstraße, Tivolistraße, Giselastraße, Universität und Königsplatz. In questo modo, è possibile raggiungere comodamente le principali stazioni della metropolitana. Inoltre, la Ringlinie rafforza e rende più efficace il servizio MetroBus 54 (tra Ostbahnhof e Mauerkircherstr.) e lo StadtBus 154 (tra Herkomerplatz e Universität).


 La CityRing è composta da due tipologie di trarre: in una (Innenring) i bus sono della linea 58 e seguono il percorso in senso orario, nell'altra (Außenring) servita dai bus di linea 68 il percorso viene seguito in senso antiorario. Sarà facile riconoscere i bus che offrono questo servizio, anche da lontano. Nel Display, oltre al numero di linea, sarà presente la dicitura "CityRing" e le fermate previste.

 Per l'inaugurazione del CityRing, Domenica 3 giugno 2018, sono previste delle sorprese per i viaggiatori. Nella tratta Hauptbahnhof - Universität - Herkomerplatz, dalle 11 alle 19, sarà possibile viaggiare con dei mezzi che hanno fatto la storia. Grazie alla collaborazione con il Omnibus-Club München, infatti, ogni 10 minuti è previsto il passaggio di bus "Old timer". Inoltre, il viaggio sui bus della linea CityRing (ma SOLO Domenica 03.06. e dalle 11 alle 19) è gratuito. Per maggiori informazioni e per ricevere un gelato in omaggio, basterà "testare" la nuova linea (sempre domenica 03.06.) e incontrare i dipendenti che attendono i viaggiatori alle fermate principali, per rispondere alle loro domande.

19/05/18

Compilare un Lebenslauf e affrontare un colloquio di lavoro a Monaco di Baviera


Se siete stati invitati per un colloquio di lavoro è un buon segno, ma attenzione a non dare nulla per scontato. Vuol dire che il vostro Lebenslauf non è passato inosservato, ma i concorrenti sono tanti e ogni giorno le aziende, medie o grandi che siano, invitano più di un candidato per una prima conoscenza. 
Se stai cercando come scrivere in maniera corretta un Lebenslauf / Curriculum in tedesco, qui trovi la riposta.

Se hai sempre pensato che l'apparenza non sia importante, dovrai ricrederti. Soprattutto in un colloquio di lavoro, la prima impressione è fondamentale, poiché non avrai oltre opportunità per impressionare positivamente il selezionatore. 

NON TRASCURARE IL TUO ASPETTO FISICO 
Preparati con largo anticipo al colloquio e cura ogni particolare del tuo aspetto fisico. Dovrai sentirti sicuro/a di te e sapere che stai dando la migliore impressione possibile. 

L'ABBIGLIAMENTO 
Non esagerare, ma non dare nulla per scontato. A Monaco di Baviera e in generale in Germania, non c'è un'attenzione per i dettagli così accentuata come in Italia. In ogni caso, dovrai fare attenzione a cosa indosserai quel giorno. Non esiste una regola univoca, ma tutto dipende dal tipo di ruolo che andrai a ricoprire e per quale azienda lavorerai .
Ipotizzando un lavoro d'ufficio, ti consigliamo di indossare giacca e cravatta e di togliere il cappotto subito dopo essere entrato nella sala del colloquio. Dovrai indossare dei vestiti che ti facciano sentire a tuo agio ed i colori non dovranno essere troppo accesi.

PRESENTATI CON CALMA 
Il tuo tedesco non è madrelingua ed è normale commettere degli errori, ma se hai paura di commetterli la probabilità che la tua ansia aumenti è molto alta e il nervosismo non ti aiuterà certo a fare una bella figura.
Prepara un discorso generale di presentazione e non dimenticare di sorridere.

STRINGI LA MANO CON DECISIONE 
Lo avrai sentito dire più di una volta: le strette di mano poco decise non sono proprie delle persone sicure di sé. Stringi la mano del tuo interlocutore con decisione, ma non con troppa forza. Non dimenticare di guardare negli occhi il tuo interlocutore quando parli o quando ti sta parlando. Abbassare lo sguardo o guardare altrove è simbolo di scarsa attenzione, insicurezza e tante altre cose poco positive.

MEMORIZZA IL TUO CURRICULUM  
Lo hai scritto tu, devi conoscerlo a memoria e non fare confusione tra le varie esperienze di lavoro. Ricorda bene le date e fai in modo che non ci siano buchi tra un'esperienza e l'altra. 

NON PARLARE MALE DEI PRECEDENTI DATORI DI LAVORO
Quando ti chiederanno come mai sei passato da un'esperienza di lavoro ad un'altra, dovrai spiegare che avevi voglia di crescere professionalmente, fare nuove esperienze, iniziare un nuovo percorso. 
Non parlare male dei tuoi precedenti datori di lavoro, dei tuoi ex colleghi e soprattutto cerca di apparire rilassato e in pace con il mondo. 

LASCIA CONCLUDERE LE FRASI 
C'è chi dice che è tipico dell'impulsività italiana, ma non lasciare finire di parlare il tuo interlocutore non è visto di buon occhio. Non interromperlo per nessun motivo e sii paziente, anche se pensi di aver capito già quello che vuole chiederti, ricordati che è buona norma parlare una persona per volta.

IL TONO DELLA VOCE
Il tono della voce non deve mai essere eccessivamente alto o basso, ma essere simile a quello del tuo interlocutore. Non parlare troppo velocemente per dimostrare una conoscenza fluida del tedesco perché rischieresti di apparire nervosismo. 

NON INFORMAZIONI SULLO STIPENDIO 
Ci sarà tempo e modo per sapere quanto guadagnerai, ma non è consigliato chiedere informazioni sullo stipendio durante il primo colloquio.
Una delle domande che viene posta più frequentemente è "Quanto vorrebbe guadagnare". Preparatevi facendo delle ricerche su internet sugli stipendi per professione oppure guardate quanto si guadagna a Monaco di Baviera.




18/05/18

Parrucchieri italiani a Monaco di Baviera


Stai cercando un parrucchiere che parli italiano a Monaco di Baviera? 
BuongiornoMonaco.com ti consiglia i seguenti indirizzi: 



- Gianni Di Franca 
Ickstattstraße 11A
Tel: 089 461 33 868

- Friseur La Bellezza di Claudia Ciprioti 
Boschetsrieder Str. 11
Tel: 089 7232 108

- Haarstudio Furore di Gisella Dinatale
Notburgastraße 4
Tel: 089 129 12 32 

- Catello Coppola Frisuren
Leopoldstraße 128
Tel: 089 391 003
http://www.catello-coppola.de/

- Friseur UOMO e DONNA
Weißenburger Pl. 2
Tel: 089 44 87 346 

- Giovanni Hair-Salon
Brienner Str. 18
Tel: 089 284 102

- Santino Primavera der Salon 
Damenstiftstr. 18
Tel: 089 95 44 65 34 

- Hair Michele
Kurt-Haertel-Passage 3
Tel: 089 53 11 66

Biagio Semeraro Italian Hairdesign 
c/o ferry's for hair Reichenbachstraße 15
(zwischen Viktualienmarkt und Gärtnerplatz)
Tel: 0175 224 79 35 http://www.italianhairdesign.de/

- Cristian Ricotta Friseur - Beauty & Lifestyle
Tumblingerstr. 17
Tel: 089 12 59 73 72 

- Friseur Rino 
Menradstr. 12
Tel: 089 13 48 71

- Nicolo Ihr Friseur
Planeggerstr. 21 - (Pasing)
Tel: 089 83 96 94 27 

- Cultura Capelli - Hair Design 
Pixisstr.7 - (Bogenhausen)
Tel: 089 90 89 94 44

- Moda Capelli Cupo
Eisenmannstr. 4
Tel: 089 23 70 77 27 

- Nicolo your hairdresser
Planegger Str. 21,
Tel: 089 83 969 427
http://www.nicolo-ihrfrisoer.de/

- La Forbice di Franco Taverna 
Ehrengutstr. 25
Tel: 089 76 46 67 

- Haarstudio Bell Hair di Angela Cipolla
Truderinger Str. 319
Tel: 089 45 45 54 50 

- Friseur Santoro 

Nymphemburger Str. 44
Tel: 089 12 73 89 40 

 
Copyright © 2016 Buongiorno Monaco Tutti i diritti riservati -